Il simbolo del logo allude all’aquila delle Filippine, il rapace originario delle isole settentrionali dell’Arcipelago. Vive nelle foreste piovose, un habitat che sta rapidamente scomparendo; a causa di ciò, l’aquila è una specie in via di estinzione oggi e in realtà potremmo dire che è sul punto di estinguersi.

L’aquila è simbolo di nuova vita: gli antichi credevano che l’aquila fosse unica tra tutti gli uccelli in quanto periodicamente rinnovava il suo piumaggio e la sua giovinezza: per ottenere ciò, volava direttamente verso il sole e poi si tuffava nell’acqua. il salmo allude a questo: “… affinché la tua giovinezza si rinnovi come l’aquila”. (Salmo 103: 5).

Come simbolo, l’aquila è particolarmente adatta per l’evangelista Giovanni, poiché si è innalzato talmente in alto nella contemplazione della natura divina della Parola di Dio. Inoltre, molti hanno interpretato l’aquila come il simbolo della risurrezione, con Giovanni come testimone privilegiato del grande evento pasquale.

Come simbolo di Cristo e del Discepolo:lL’aquila è il simbolo del discepolo amato, ma è anche il simbolo di Cristo. Molti direbbero come il Cristo in grado di elevarsi così in alto da non essere più visto. Molti direbbero anche che aveva la capacità di oscurare il sole di mezzoggiorno. Notate qui la connessione con il Cristo-Dio che vede il Padre faccia a faccia.

Inoltre, potremmo identificare tutti i seguaci di Cristo con il simbolo dell’aquila. Essi condividono la forza morale dell’aquila. Il libro di Isaia diceva: “Coloro che sperano nel Signore rinnoveranno le loro forze, saliranno sulle ali come aquile, correranno e non si stancheranno, cammineranno e non saranno deboli”. (Isaia 40:31 – NIV ).

Nel Battesimo, immersi nell’acqua, fanno emergere la fede, il coraggio e la contemplazione. Molti dicono che l’aquila ha sperimentato una così grande fame, che ha sempre lasciato metà delle sue prede ad altri uccelli. È l’esempio della generosità o della carità che motiva il vero discepolo di Cristo. (Pierre Bougie, PSS)

L’aquila è vestita con i colori della bandiera delle Filippine, paese ospitante l’incontro. Nel becco porta cinque fiamme che ricordano i 500 anni della Congregazione della Missione, sui quali l’Assemblea progetta di centrare le riflessioni per il Raduno.

Ad accompagnare il simbolo è il nome della città ospitante con le iniziali della Congregazione della Missione. La lettera M è sormontata da una croce, che ricorda il simbolo sul retro della medaglia miracolosa. Questi tre elementi sono tutti in rosso, a simboleggiare la carità.

MANILA e il numero 19 sono di colore blu, il colore del CM

P. Alexis CERQUERA CM
Provincia di Francia